Tag Archives: libri

Proposte educative per rendere impensabile la violenza maschile sulle donne

2018

Questa rinnovata competenza pedagogica punta a rendere inviolabili le menti delle donne, come primo passo imprescindibile perché possano affermare l’inviolabilità dei loro corpi. Nella relazione educativa occorre, perciò, sostenere e rafforzare nelle alunne il senso di sé, del proprio valore, la consapevolezza che nessuna ferita può intaccarlo e la coscienza che è possibile agire forza e libertà, anche la libertà di rifiutare relazioni violente, non scambiando la violenza per amore

L’ultimo anno

“L’ultimo anno” è un romanzo uscito nel 2013, scritto da Gianluca Ricciato che fa parte della nostra rete e dell’associazione Titolo: L’ultimo anno   Autore: Gianluca Ricciato   Genere: Narrativa […]

Beatrice e altri racconti

Una nuova uscita, un libro di racconti di Mario Simoncini, del nodo modenese di Maschile Plurale   Beatrice e altri racconti di Mario Simoncini (Antipodes, 2018) CLICCA QUI PER ALTRE […]

Infiniti amori

INFINITI AMORI Barbara Mapelli, Alessio Miceli  (a cura di) Ediesse edizioni Quanti sono gli amori possibili? Tendenzialmente infiniti, come le soggettività. Le culture e i vissuti individuali sono molto diversi […]

Una recensione a “Essere maschi” di Stefano Ciccone

POLITICA E GENERE

Feb 2011 “Stefano Ciccone, Essere maschi
di Matteo Santarelli

Pubblichiamo una recensione al libro di Stefano Ciccone, Essere maschi, Rosenberg & Sellier, Torino 2009 già presentata da IAPh Italia, sito dell’Associazione internazionale delle filosofe.

Essere maschi, uscito da pochi mesi ed edito dalla Rosenberg e Sellier, è un testo coraggioso e molto utile. Da tempo infatti si sentiva l’esigenza di un lavoro capace di sistematizzare  la riflessione che gli uomini di buona volontà e di volontà buona portano avanti su se stessi, dopo la crisi del patriarcato e dopo l’ evento del pensiero delle donne. L’intreccio dei due fattori, il cui nesso causale è chiaro ma non distinto, ha sparigliato le carte in tavola. Da allora, il maschio non è stato più lo stesso. La reazione degli uomini a questa inedita condizione di decadenza si è espressa nelle forme più disparate.