Nuovo Maschile. Uomini liberi dalla violenza

A Pisa, associazione di promozione sociale per uomini con un passato o un presente di violenza subita o agita.

www.nuovomaschile.org

370-3230356

[email protected]

 

“Nuovo Maschile. Uomini liberi dalla violenza” è un’associazione che a Pisa si occupa di uomini maltrattanti. Uomini che si rendono conto di provocare sofferenza alla propria compagna e/o ai figli e desiderano cambiare. L’associazione si rivolge anche a ragazzi e uomini che sono stati bambini o adolescenti che hanno subito violenza fisica, psicologica, sessuale, educativa.

 

Sono attivi una serie di servizi:
Consulenza telefonica rivolta a:
– uomini con esperienze di violenza subita.
– uomini agenti comportamenti violenti o con problemi di gestione dell’impulso aggressivo.
– partner, amici/che, parenti, colleghi/ghe di persone che stanno usando violenza e che desiderino avere informazioni per poter aiutare chi agisce i comportamenti violenti a prendere consapevolezza del problema e a chiedere aiuto.
Colloqui individuali di prima accoglienza condotti da operatori formati sul tema della violenza per coloro che, avendo contattato telefonicamente l’associazione, siano motivati ad approfondire le ragioni del proprio disagio.
Percorsi di consulenza psicologica e di psicoterapia individuale e/o di gruppo.
Gruppi psico-educativi sulla gestione delle emozioni e dell’aggressività.
Gruppi tematici di discussione e condivisione tra uomini impegnati in un processo di crescita personale con particolare riguardo alle tematiche di genere, al disagio relazionale e/o conflitto in ambito familiare ed extrafamiliare, alla violenza, alla prevaricazione, ai maltrattamenti.

Mission

Fornire agli uomini un luogo in cui poter condividere ed elaborare abusi fisici, psicologi, sessuali, educativi subiti in età infantile, in adolescenza e in età adulta.
Fornire un luogo in cui intraprendere un percorso che conduca l’uomo ad un “nuovo maschile” che pur mantenendo la propria forte connotazione di genere si possa tuttavia riappropriare di parti che gli sono state espropriate quali la sensibilità e la capacità di rapportarsi all’altro/a da sé in maniera paritetica senza sentirsi depauperato.
Fornire agli uomini un luogo in cui coloro che agiscono violenza fisica, psicologica, economica o sessuale sulle proprie compagne, compagni, mogli (o ex), possano esprimere e condividere le difficoltà relazionali che si manifestano con il loro comportamento violento, assumersene la responsabilità e cambiarlo mettendo fine alla violenza familiare