Category Archives: PATERNITA’

Apr 2012 “Un padre anti-sessista” di L.Gasparrini

PATERNITA'

Ritratto di padre e figlio in abiti tradizionali delle Alpi Walser (1920 – 1930)

Apr 2012 “Un padre anti-sessista”
di Lorenzo Gasparrini
già pubblicato sul sito genitoricrescono

Doveva essere, più o meno, nel Maggio o Giugno del 2004. Ero in macchina, sul Raccordo Anulare, per lavoro. Per l’ennesima volta mi viene in mente che da lì a pochi mesi sarò padre e, finalmente, scoppio a piangere. Mi tocca accostare, perché tra una smorfia che non è né pianto né riso le lacrime non si fermano, e neanche mi va tanto di fermarle.

Padre, io? Col padre che ho avuto?

Feb 2012 “Congedo di paternità obbligatorio? Alcuni materiali da ingenere.it”

PATERNITA'

Feb 2012 “Congedo di paternità obbligatorio?
Alcuni materiali da ingenere.it”

già pubblicato da ingenere.it



Intervistata da Lilli Gruber a Otto e mezzo, su la7, la ministra Elsa Fornero ha ipotizzato il ricorso ai congedi di paternità obbligatori per vincere le resistenze della società italiana verso una maggiore redistribuzione dei compiti di cura. Sul tema il sito ingenere.it ha pubblicato recentemente una serie di contributi.

Gen 2012 ” Essere padre, o la scoperta del sistema maschilista” di O.Malcor

PATERNITA'

Gen 2012 “Essere padre, o la scoperta del sistema maschilista”
di Olivier Malcor
già pubblicato, con interessanti commenti, su zeroviolenzadonne

Quando mi sono ritrovato papà nel 2008, pensavo di essere un uomo ‘moderno’ con una certa sensibilità sulle questioni di genere. Avevo anche tutta una serie di teorie sulla parità e le possibili complementarità tra l’uomo e la donna:

Gen 2011 “La maledizione di Benedetto XVI” di M.Lanfranco

PATERNITA'

La maledizione di Benedetto XVI 
di Monica Lanfranco
pubblicato da Liberazione l’11 Gen 2011

Lo spot, che dura circa tre minuti, inizia con l’inno nazionale, e sullo schermo della tv passano gli articoli della Costituzione dove si ricorda che tutti gli esseri umani hanno diritto a libertà, integrità del corpo, uguaglianza e pari opportunità. Poi la scena cambia e, di seguito, una giovane donna si presenta e dice di essere insegnante e lesbica, un giovane uomo si presenta e dice di essere programmatore e gay, un altro si presenta e dice di fare l’operaio e di essere eterosessuale, poi è la volta di una barista transessuale e di una prostituta. Queste persone, in una stanza con sullo sfondo la bandiera nazionale, dicono di avere una cosa importante in comune: godere, tutte, degli stessi identici diritti. Cittadine e cittadini di uno Stato laico che si basa sulla condivisione di diritti, e di doveri, che prima di tutto è lo Stato stesso che salvaguarda e difende.