Trasformare il maschile. Nella cura, nell’educazione, nelle relazioni

 

copertina trasformare il maschile

TRASFORMARE IL MASCHILE. NELLA CURA, NELL’EDUCAZIONE, NELLE RELAZIONI

Salvatore Deiana, Massimo M. Greco

(a cura di)

 

Partendo dall’idea che sia poco naturale e spontaneo il vivere come uomini e come donne, ma che anche in questa dimensione siamo in larga parte costruiti dalle culture e dalle società, questo volume vuole partecipare al dibattito ormai aperto in pedagogia su se e come educare un essere umano a vivere anche in termini di genere. In particolare, il libro riserva un’attenzione e un approfondimento specifici nei riguardi degli uomini, coinvolti come attori o come destinatari – bambini e adulti – della formazione/educazione/cura. È uno spazio per alcune voci maschili a partire dalle proprie esperienze: un padre, un maestro di scuola, un educatore, un volontario ospedaliero, un formatore in ambito sportivo, uomini impegnati contro la violenza maschile sulle donne. L’ipotesi è che la presenza maschile nell’educazione e nella cura, sempre più numericamente minoritaria, possa essere, forse anche per questo, originale e portatrice di trasformazione.

Indice

Prefazione, Barbara Mapelli

Introduzione, Salvatore Deiana – Massimo Michele Greco                                                               

Prima sezione: Cornice, quadro, particolare di una prospettiva formativa 

– Capitolo primo: Il genere come questione pedagogica, 

 Salvatore Deiana                         

– Capitolo secondo: Perdere potere, guadagnare autorità. A confronto con la dipendenza pedagogica del maschile,

Salvatore Deiana                                        

 – Capitolo terzo: Cura e corporeità nel maschile,

Massimo Michele Greco                                           

Seconda sezione: Testimonianze alla prima persona singolare maschile

– Capitolo quarto: Di figlio in padre in figlio. Un itinerario riflessivo per crescere come genitori,

Marco Deriu

– Capitolo quinto: La scuola, un uomo e l’infanzia. Perché e come faccio il maestro,

Carlo Bellisai                     

– Capitolo sesto: La forza imprevista della dolcezza. Perché e come faccio l’educatore,

Giacomo Mambriani                                                                                    

 – Capitolo settimo: Che ci faccio qui? Un percorso maschile nel volontariato ospedaliero ,

Mario Simoncini                                                       

Terza sezione: Esperienze e pratiche di cura di sé e delle relazioni

– Capitolo ottavo: Riconoscersi tra donne e uomini. Un’amicizia politica a Milano contro la violenza maschile sulle donne,

Alessio Miceli                                          

 – Capitolo nono: La verità ci farà liberi. Critica del patriarcato e conversione personale nell’esperienza del gruppo piemontese Uomini in Cammino,

Beppe Pavan 

 – Capitolo decimo: Uomini che scrivono di sé. Pratica autobiografica maschile e cura di sé, 

Massimo Michele Greco                                                                                                                            

Quarta sezione: Formare maschilità presenti e future 

 

– Capitolo undicesimo: Un esperimento didattico a più generi. La Campagna del Fiocco Bianco nelle scuole di Bologna,

Sandro Casanova e Gianluca Ricciato                                                                                                

– Capitolo dodicesimo: La violenza maschile sulle donne: agire in prevenzione. Il Cerchio degli Uomini di Torino e le sue attività orientate al cambiamento,

Roberto Poggi                                        

– Capitolo tredicesimo: Non è un gioco per signorine. Le identità maschili nelle prassi educative del calcio giovanile,

Ludovico Arte                       

Informazioni sugli autori

Salvatore Deiana, Ricercatore e docente di Pedagogia presso la Facoltà di Studi Umanistici dell’Università di Cagliari. Si è occupato dell’interpretazione in chiave pedagogica dell’ermeneutica filosofica di Hans Georg Gadamer in numerosi saggi. Studia ora la cura educativa in relazione alle differenze di genere, con particolare attenzione al maschile. Ha partecipato alle attività dell’associazione Maschile Plurale.

Massimo M. Greco, Infermiere coordinatore, laureato in Educazione degli Adulti e Formazione continua. Insegna Pedagogia generale e sociale nella Laurea magistrale in Infermieristica, Università La Sapienza di Roma. Ha partecipato alle attività dell’associazione Maschile Plurale. Per la Franco Angeli, ha pubblicato come curatore Lettere dal Silenzio. Storie di accoglienza e assistenza sanitaria per donne che hanno subito violenza.

 

***

 

Abbiamo pubblicato un estratto di questo testo qui

IQDV#11 – La verità ci farà liberi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
16 × 19 =