Categoria: “Uomini In Gioco” di Bari

Nasciamo nel 2001, sei uomini intorno ai cinquanta, tutti sposati (e tre separati),  spinti da desideri e non da doveri, dalla pancia e non dalla testa, dal lampeggiare di una lanterna e non dalla luce abbagliante…verso dove?? Continuiamo a chiedercelo, forse anche per:

aprire nuove piste intorno sia ad interessi e letture comuni sia alla voglia di rinnovare equilibri più o meno già assestati;
coltivare la curiosità di ciò che ci abita dentro e intorno come uomini di questo tempo e mondo, a partire dalle relazioni fondanti (partner-figli-fratelli-genitori);
arricchire il nostro ventaglio come genere maschile, non accontentarci di schemi, del già dato nel dna culturale ereditato, sentirci come un piccolo laboratorio, uno fra i non pochi,  dove degli uomini si incontrano anche per ri-cucire scissioni ( pubblico/ privato, ad esempio);
raccontarsi, senza parlare di “ donne e motori” ed elaborare dal basso nuove pratiche di uomini (men’s studies americani) non in contrapposizione al cammino delle donne ma in parallelo e semmai in ri-sonanza.

I nostri incontri, uno alla settimana a turno nelle rispettive case con la cena finale, tendono al contenimento, in un clima di riservatezza, ascolto, non-giudizio , work in progress.

Mag 2012 “L’onnipotenza del limite” di O.Leggiero

Mag 2012 “L’onnipotenza del limite”
di Orazio Leggiero *  
già pubblicato sul mensile di Monopoli (BA)
“Report M.” nel numero di Maggio 2012

E se noi uomini prendessimo coscienza di essere divenuti inadeguati ad amministrare da soli la cosa pubblica, e facessimo un piccolo ma provvidenziale passo indietro? Ma poi, sarebbe davvero un passo indietro oppure un passo in avanti verso la consapevolezza e la civiltà?