Categoria: LA RETE DEGLI UOMINI

Nasce la nuova associazione Maschile Plurale

La nuova associazione (di promozione sociale) è nata per poter partecipare in modo più efficace e trasparente alle diverse iniziative in cui i partecipanti alla vita di Maschile Plurale sono coinvolti. Raccoglie l’esperienza della vecchia associazione, nata nel 2007 da gruppi e singoli uomini che avevano dato vita negli anni precedenti a riflessioni e pratiche di messa in discussione dei modelli violenti e misogini della cultura patriarcale.

IQDV#47 – Il linguaggio

E invece, come stiamo facendo, dobbiamo parlarne, con un dolore indiretto e certamente con intensità diverse da coloro che le hanno subite, ma dobbiamo raccontarle ai giovani uomini perché imparino ad ascoltare, ad amare, ad arricchire la propria anima e cioè il loro senso profondo dell’esistere, abbracciando il mondo intorno a loro senza volerlo dominare e dunque distruggere

Re-living: tessiture tra donne e uomini

Alcuni giorni fa abbiamo partecipato come Rete Maschile Plurale ad una puntata del ciclo di incontri intitolato “Re-living. Percorsi integrati a favore della parità di genere” e organizzato a Schio (Vi) dalla cooperativa Samarcanda. Qui di seguito una breve presentazione del progetto e un articolo di Alberto Leiss sull’incontro in cui siamo stati ospitati

IQDV #44 – Presentare Maschile Plurale partendo da sé

Lavoro in relazione: pratica quotidiana di vita, luogo di trascendenza che rompe la asfissia del pensiero autoreferenziale. Significa che è la pratica relazionale a costituire la mappa in cui si svela e rivela traccia il sentiero. Luogo reale, in cui le persone  quelle che mi sono vicine, con le quali “mi gioco”, sono quel che sono, non costrette ad essere come “io” vorrei che fossero!

Il Premio di scrittura femminile 2017 alla Casa Internazionale delle donne (sotto sfratto)

Nonostante tutto le attività della “Casa” sono tante, necessarie e continuano ad andare avanti. Una di queste è il bellissimo Premio di scrittura femminile che ogni anno vede in gara numerose opere e diverse sezioni da cui emergono testi interessanti, sia tra i premi sia tra le segnalazioni. Sabato 2 dicembre, nella sala Carla Lonzi, si sono svolte le assegnazioni dei premi, che sono state anche l’occasione per presentare e approfondire diversi tracciati di lavoro che vanno dalla scienza, alla politica, al diritto per arrivare alla poesia, all’arte e alla letteratura.